Cronache di una fan girl: Capitolo 5

0

Ho deciso di creare questa nuova serie di articoli “Cronache di una fan girl” per raccontare la mia esperienza di fan (da lontano e da vicino), come ho scoperto gli FT Island, come, dove e quando sono riuscita a vederli ecc.. cosicchè anche coloro che tra i nostri follower sono fans di un gruppo possano identificarsi un po’ in me e capire che se ci si crede tutto è possibile.

Capitolo 1: “L’inizio della fine”
Capitolo 2: “Il primo incontro”
Capitolo 3: “Il primo concerto”
Capitolo 4: “Pizza e spaghetti coreani (?)”

Sukira e il mini fan meeting

Riuscire a vedere gli FT Island e parlare con Hong Ki non una, ma ben due volte mi aveva reso avida. Adesso volevo di più. Purtroppo a causa della scuola non riuscivo più ad andare ai vari programmi musicali e cominciavo a sentire il bisogno di rivederli di nuovo. Un giorno Rossella (la ragazza che spesso si vede anche sui nostri video su youtube) mi dice che gli FT Island sarebbero stati ospiti al programma musicale “Sukira Kiss the Radio” e visto che lei e un’altra nostra amica erano fan dei Superjunior, che erano gli MC del programma, ci sarebbero volute andare. Come prendere due piccioni con una fava! L’unico problema sarebbe stato che, visto che il programma comincia verso le 10-10,30 di sera, avremmo dovuto prendere il taxi per tornare a casa, ma era un problema da poco per me.

Per chi non lo sapesse Sukira è un programma radio della KBS che viene trasmesso dagli omonimi studi televisivi, con la differenza che i fan possono andare ad assistere al programma da fuori, in quanto c’è una grande vetrata che da direttamente sullo studio dove c’è la diretta.

La sera del programma arriviamo agli studi con largo anticipo per poter prendere i posti direttamente davanti alla vetrata (perché chi ci vede qualcosa da dietro?), purtroppo, maledetta la mia sfortuna, mentre io sono lì davanti alla vetrata ad aspettare che inizi il programma, gli FT Island arrivano ed entrano tranquillamente dalla porta davanti senza bodyguard passando quasi inosservati in mezzo alle fans in attesa. L’unica ad accorgersene è Rossella che era seduta dentro ad aspettare e non davanti alla vetrata con me e, una volta che gli FT Island sono entrati nello studio, viene a farmi notare quanto scema sono stata a non aspettare dentro. Mi sarebbero passati a un metro di distanza. Maledetta me!

Ancora imbronciata per la mia sfortuna comincio a seguire la diretta pensando che magari sarebbero usciti dalla porta principale e questa volta sarei stata lì ad attenderli. Il programma passa tra risate e discorsi di cui capisco solo vagamente il senso, in quanto il mio coreano non è ancora così buono. A metà programma Hong Ki canta “I wish” e noi cantiamo insieme a lui salutando e cercando di attirare la sua attenzione. Purtroppo fare foto, sebbene consentito, è molto difficile in quanto la distanza e l’apparecchiatura di mezzo non aiutano a inquadrare bene i membri del gruppo. Opto quindi per fare un video quando finalmente si apprestano ad uscire dallo studio, e appena l’ultimo membro è uscito dalla porta mi fiondo a tutta velocità dentro la hall nella speranza che escano da quella parte.

Questa volta la fortuna è dalla mia parte e sono la prima ad entrare e a vedere prima Hong Ki e poi gli altri dirigersi verso i tornelli per uscire. Hong Ki ha una faccia un po’ persa e confusa e non capisce da che parte uscire in quanto ormai tutte le fan si sono riunite davanti ad aspettare. Dopo un po’ di esitazione lo vedo dirigersi dalla mia parte e gli FT Island escono proprio davanti a me. Mi passano a mezzo metro di distanza e io non ci posso credere! L’ultimo a uscire è Jong Hoon e io decido di seguirlo fino all’uscita e poi fino alla macchina. Ce l’ho così vicino che potrei tranquillamente prenderlo a braccetto, cerco di raccogliere il coraggio per dirgli qualcosa ma le parole mi muoiono in bocca mentre guardo invidiosa le altre fans coreane parlargli come se fossero vecchi amici. Un giorno anche io ci riuscirò!

I video fatti mentre gli FT Island uscivano dallo studio.

Visto che non riesco a parlarci decido almeno di fargli una foto, e faccio in tempo giusto a fargliene una che già è sul van insieme agli altri membri pronto a tornare a casa. Dopo un’ultimo saluto dal finestrino da parte di Hong Ki partono e io rimango lì ferma sulle scale incredula di essere potuta stare così vicino a coloro che solo qualche mese prima credevo che non avrei mai nemmeno visto da lontano.

jh1

La foto scattata a Jong Hoon mentre usciva.

Ancora nel mio stato catatonico prendiamo il taxi, quando ad un tratto le emozioni decidono di uscire e lancio un mezzo urlo spaventando tutti in macchina, incluso l’autista, che probabilmente mi prende per pazza. Questa vacanza si sta rivelando più fruttuosa che mai dal punto di vista degli incontri con il mio gruppo preferito e pensare a tutte le fans che vorrebbero essere al mio posto mi fa sentire molto fortunata.

Quando ti diverti il tempo passa a una velocità sorprendente e mi ritrovo ad Ottobre a cominciare un nuovo livello di coreano e con gli FT Island che ormai sono giunti alla fine della loro promozione. Dispiaciuta di non poter essere andata a vederli più spesso ai programmi musicali decido di andare al loro goodbye stage a Inkigayo e scopro che quel giorno terranno anche un mini fan meeting. La fortuna continua ad essere dalla mia parte!

Quando arrivo davanti agli studi scopro che una marea di fans ha deciso di partecipare al pre-recording (probabilmente per via del fan meeting). Siamo più di 300, e ovviamente io sono molto indietro nella coda sempre per via del mio mancato cd digitale, ma a me alla fine basta vederli. Dopo la solita lunga attesa finalmente entriamo nello studio e assistiamo alla registrazione della loro ultima esibizione. Questa volta sono riusciti a vincere solo una volta (quella volta all’M!Countdown dove ero riuscita ad entrare per un pelo), ma spero che al prossimo comeback possano vincere di più.

Una volta finito il pre-recording lo staff ci rimette in ordine e ci porta in un parchetto poco lontano dagli studi dove ci fa sedere per terra ad aspettare. Gli FT Island arrivano un po’ in ritardo rispetto all’orario prestabilito, ma quando appaiono è delirio tra le fans. Cominciano a ringraziarci per il sostegno che gli abbiamo dato durante questo comeback e poi fanno qualche gioco con le fans. Uno di questi era quello in cui loro dicevano il numero di telefono di uno dello staff ad alta voce super velocemente, e la prima fans che riusciva a chiamare il numero avrebbe fatto una foto con loro. Purtroppo io non sono stata abbastanza veloce e un’altra fortunata fan è riuscita a battere tutti e a guadagnarsi la polaroid sotto gli sguardi invidiosi di tutti noi.

Alla fine del fan meeting hanno lasciato un po’ di tempo per fare le foto (durante il fan meeting era vietato) e poi sono andati via a prepararsi per il live. Mentre andavano via pensavo che sarebbe stata l’ultima volta che li avrei visti, almeno per un po’ tempo, e provai un misto di tristezza e felicità. Dopotutto ero riuscita a vederli molto di più di quanto avrei mai pensato, ma come ho detto all’inizio, quando raggiungi un obiettivo poi vuoi sempre di più e ora che li avevo visti aspiravo a condividere ancora più momenti con loro.

Alcune foto del mini fan meeting. Purtroppo ero lontana e sono un po’ sfocate.

Mancava ancora un mese alla mia partenza, ma non avrei più visto gli FT Island durante quel periodo, e quando tornai in Italia tutto ciò a cui pensavo era: chissà se riuscirò mai a tornare in Corea… chissà se li rivedrò ancora.

***************************************************

E’ arrivato il momento di tornare a casa di nuovo. Anche questa volta sono riuscita a creare ricordi bellissimi con la band che mi ha rubato il cuore (e i soldi lol). Sicuramente tornerò e questa volta sarà per molto tempo, durante il quale creerò altri ricordi ancora più belli. Continuate a seguire le mie cronache per sapere come continua la mia avventura con gli FT Island!

Salva

About Author

Bora si è trasferita in Corea nel 2013, dopo aver vinto una delle borse di studio messe in palio dal governo coreano per frequentare un master in Corea. Dopo aver studiato coreano a Daejeon per un anno e aver frequentato i corsi del master per un anno, è diventata insegnante di italiano in una scuola a Seoul

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: